MIR | Allaccia la tua cintura di sicurezza

“Vedere sempre tutto chiaramente è anche noioso. È eccitante quando alcune cose rimangono confuse". (MIR, 2020)

Siediti, rilassati e "Allaccia le cinture di sicurezza!", Perché l'aereo è autorizzato al decollo. L'artista di Amburgo MIR carica OZM HAMMERBROOKLYN con la sua mostra Allaccia la tua cintura di sicurezza ad un viaggio speciale. Niente qui è come sembra a prima vista. Questo vale anche per il titolo della mostra scelta dall'artista: perché non si tratta solo dell'annuncio in lingua inglese dell'aereo da allacciare per favore, ma anche di un messaggio simbolico di MIR sulla situazione attuale e sulle misure adottate. Attraverso la "fibbia psicologica" la società è costretta a convivere con delle restrizioni. A volte hai bisogno di un giubbotto di salvataggio per andare avanti, che è anche una specie di arte. Le opere di MIR tutto ha avuto origine prima della diffusione del corona virus in Europa e quindi sembra una profezia per il futuro imminente.

precedente
Nächster

L'artista si interessa metaforicamente da molti anni anche del volo, dei viaggi nello spazio e dell'atmosfera del viaggio. Il viaggio avrà successo? Raggiungeremo l'obiettivo? E se ci schiantassimo? Sono domande ricorrenti MIR nel suo lavoro e che percorrono anche motivicamente come fili rossi le opere degli ultimi anni. La mostra ha un alto livello di simbolismo, che può essere compreso solo dopo uno studio intenso. Allaccia la tua cintura di sicurezza ci presenta contenuti dell'attuale momento sociale e sfaccettature MIRs mondo personale di pensieri.

MIR | Allacciate la cintura di sicurezza | OZM HAMMERBROOKLYN
L'artista è cresciuto in URSS e alla fine degli anni '1980 ha ricevuto una formazione presso l'Accademia d'arte di San Pietroburgo, che gli ha permesso di esprimersi emotivamente e intellettualmente nelle tecniche pittoriche. Durante i suoi giorni da studente, fu principalmente influenzato da artisti come Raffael, Leonardo da Vinci e Vincent van Gogh. Inoltre, l'arte propagandistica del suo paese d'origine ha avuto una leggera influenza sui suoi inizi artistici. Per MIR essere un artista significa qualcosa di olistico che influenza l'essere umano nella società. Inoltre, l'autoapprendimento era ed è per lui essenziale: realizzare qualcosa da soli sviluppando il proprio modo di lavorare per accelerare un processo di qualcosa che è davvero vicino al tuo cuore - questa è davvero un'esperienza immensamente soddisfacente per lui. E così, qualche anno fa, il suo stile personale e individualistico, che l'artista ha visto d'ora in poi Inforealismo chiamato la luce del mondo.
Le immagini di MIR sembrano essere abbastanza chiaramente leggibili a prima vista. Ma dietro di loro si nasconde un alto grado di complessità. Le sue opere su tela sono divise in due o tre livelli: in primo luogo, abbiamo lo sfondo dell'immagine, che a volte è eseguito in un colore o con forme colorate. Le figure, i caratteri e le lettere possono essere visti sulla seconda superficie. In alcune opere, tuttavia, i personaggi sono raffigurati anche come un terzo livello. MIRLe opere di s sono accentuate da un'ampia superficie, in cui non c'è profondità spaziale, e da estese campiture di colore vivacemente colorate. Nelle opere su tela sono chiaramente riconoscibili figure piatte, alcune con tratti facciali individuali, nonché una distribuzione non rappresentativa e costruttivista delle forme che rivelano un'influenza del suprematismo. Disposti parallelamente al piano di osservazione, molti degli elementi pittorici sono ritagliati dal bordo inferiore della tela, creando l'inquietante sensazione che i motivi stiano per "cadere" nello spazio espositivo. I colori applicati sono stati per lo più eseguiti con pennellate spesse e in alcune rappresentazioni si possono vedere linee di colore che scendono. Questi sono stati usati come un dispositivo stilistico deliberato. Quasi tutti i motivi rappresentativi hanno una linea di contorno che li distingue dallo sfondo e li rende il fulcro dell'opera. Inoltre, la tela lavora di MIR sorprendenti e alcuni di essi sono stati eseguiti utilizzando la tecnica dello stencil. Soprattutto le lettere sono state applicate in questo modo alle tele così come al muro e al pavimento.
Un'altra caratteristica notevole MIRs opere d'arte sono le lettere ei numeri, che appaiono per lo più statici, ma mostrano anche linearità, chiarezza e forza. Si può vedere che l'artista attribuisce una notevole importanza alla tipografia: in questo contesto si intende il design estetico, artistico e funzionale delle lettere. La forma e la funzione della scrittura qui diventano tutt'uno, perché stimolano e comunicano con noi. Ognuno usa il tipo a modo suo. L'uso implica la personalità creativa, l'individualità e l'unicità. Questo può essere visto nei caratteri utilizzati, perché MIR usa sia le lettere cirilliche che il tedesco. Quando crea i suoi personaggi, due aspetti sono fondamentali per lui: in primo luogo, l'estetica e l'effetto subliminale delle singole forme delle lettere, che si adattano alla composizione dell'immagine, e in secondo luogo, i messaggi da trasmettere al destinatario. Le forme delle lettere utilizzate in molte delle immagini ricordano l'applicazione con uno stampino o un timbro. Oggi, i caratteri stencil si trovano principalmente in aree che non riguardano le lettere stesse. Piuttosto, li si incontra nell'arte d'avanguardia o nel design dei caratteri tipografici, di solito dove sono richieste innovazioni.
Qual è la seconda funzione di MIRQuando si tratta delle forme delle lettere, non lo rende facile per lo spettatore, perché in alcuni casi crea nuove parole. Per questo prende z. Ad esempio, una parola tedesca che non esiste in russo è scritta in cirillico anziché in latino. Si aliena così le parole, che possono essere decifrate solo se i destinatari parlano entrambe le lingue. L'artista non ha preso questa decisione senza motivo, perché non vuole che le parole siano immediatamente leggibili, ma piuttosto che i destinatari le affrontino mentalmente o ci lascino lavorare su di esse inconsciamente. A condizione che i destinatari siano in grado di decifrare le parole, queste sono sempre un'estensione della comprensione delle immagini. Molti di MIRTuttavia, le opere di s contengono messaggi tipografici segreti e, poiché la condivisione di messaggi è un "affare di condivisione", può essere sia una risorsa che una perdita per entrambe le parti (artista e spettatore).
Torna a MIRs stile di pittura auto-sviluppato a cui ha dato il nome Inforealismo battezzato. Il termine è composto da due parole: informazione e realismo. Ma come sono questi due termini nel contesto di MIRs arte da interpretare? Per molti anni, l'artista è stato affascinato dalle istruzioni per l'uso illustrate e dall'arte egizia, in particolare dalle sculture e dai geroglifici. Nel caso dei simboli egizi e dei pittogrammi delle istruzioni per l'uso, è particolarmente colpito dall'elaborazione minimalista e laconica e dall'esatta riproduzione delle informazioni. MIRAnche i motivi presentati ricordano i pittogrammi. Sono caratterizzati da planarità, rappresentazione semplificata, mancanza di profondità spaziale e decorazione.
In generale, un pittogramma è un'immagine creata dall'uomo allo scopo di una comunicazione non verbale e non verbale rapida e chiara per indicare o indicare qualcosa. La combinazione di ambiente, forma, colore nonché simboli e/o icone con un elevato grado di riduzione è importante per la comprensione dei pittogrammi. I pittogrammi non designano mai solo se stessi, ma trasmettono argomenti e informazioni complesse attraverso rappresentazioni visive che hanno a che fare con il segno reale solo nel senso associato. Il luogo in cui viene mostrato il pittogramma gioca un ruolo speciale, perché senza l'ambiente appropriato non riceve alcuna dichiarazione applicabile. I pittogrammi dovrebbero portare i messaggi al punto al fine di informare, proteggere, guidare e preservare il più rapidamente possibile attraverso la decodifica. Di conseguenza, è richiesto un alto grado di disciplina creativa. I pittogrammi dipendono anche dal contesto, dalla conoscenza, dalla società e dalla cultura. Questi punti svolgono un ruolo importante nel fatto che il messaggio del mittente (artista) sia compreso dal destinatario (destinatario). Sebbene nel corso degli anni impariamo a leggere, capire e usare le lettere, la conoscenza dei simboli è data per scontata. È importante che il repertorio di segni tra mittente e destinatario corrisponda il più possibile, perché più segni conoscono entrambi, maggiore è il grado di possibilità di comunicazione. Inoltre, c'è un altro punto cruciale, ovvero che i pittogrammi dovrebbero avere un carattere internazionale. Questa caratteristica non può ancora essere trovata nei geroglifici egizi, ad esempio, motivo per cui non sono dichiarati come pittogrammi. In passato i pittogrammi avevano il solo compito di influenzare la volontà e la conoscenza. Oggi, tuttavia, il bisogno di influenza emotiva è in aumento. È ora possibile vedere uno sviluppo verso pittogrammi sperimentali e individuali. E così ora possono stimolare il pensiero o semplicemente essere divertenti.
Il trasferimento di informazioni nel lavoro di MIR si è presentato. E gli aspetti del realismo nelle sue opere? Innanzitutto, non esiste una visione unica della realtà. Nemmeno quando si parla di "realtà" come impressione visiva, perché ogni individuo ha la propria percezione di ciò che sta accadendo in un determinato momento e luogo; ad esempio in una strada trafficata. Questo è legato alla capacità percettiva selettiva, che è influenzata dalla nostra situazione sociale e da molte altre cose. Tuttavia, ciò non esclude che non possa esserci realismo nell'art. Quindi una rappresentazione della realtà, perché altrimenti l'esistenza di un individuo in una società più ampia non sarebbe possibile.
Nella storia dell'arte esistono diversi approcci che affrontano il tema del realismo. MIR non utilizza nei suoi quadri elementi che imitano la natura, ma rappresenta soprattutto la realtà contemporanea e moderna, inoltre le sue opere documentano elementi dell'ambiente moderno dell'età tecnica. A questo proposito, presentano componenti che sono specifici delle immagini del realismo. Gli storici dell'arte di lingua inglese, invece, capiscono sotto Realismo un movimento artistico rappresentativo che, come l'arte moderna, è documentato dalla storia dell'arte attraverso un cambiamento costante di innovazioni formali. Pertanto, il realismo nella sua forma successiva è caratterizzato da un'ambiguità di interpretazione. Di conseguenza, è accessibile a uno spettro sociale più ampio e ci sono anche riferimenti al simbolismo. Dal XX secolo diventa anche chiaro che non esiste più una base stilistica comune del realismo. All'interno dei singoli paesi, il linguaggio formale del realismo ha continuato a sfaldarsi: ad es. B. verismo, neorealismo e Realismo sociale.

MIR riprende aspetti realistici nelle sue immagini utilizzando uno stile moderno e funzionale, nonché un nuovo linguaggio di design che si adatta molto bene al nostro tempo. Attraverso le sue opere su tela, l'artista ci presenta non solo pittogrammi – dal contenuto simbolico – che conosciamo dalle istruzioni per l'uso in aereo e dai viaggi e che hanno quindi un legame con la realtà, ma anche la propria percezione della Oggi. A prima vista, le descrizioni delle proprie impressioni non sono critiche o mirate a riforme nella società, come è il caso ad es. B. nell'art Realismo sociale era il caso, ma sono decisamente stimolanti e aperti a diverse interpretazioni. Questo è il caso, ad esempio, nell'immagine seguente.

Il titolo della foto recita: Questo non è amore, che in tedesco significa "Questo non è amore". è stato ispirato MIR in quest'opera da una canzone russa in cui ricorre questa frase. Qui, ciò che viene raffigurato – una donna dall'espressione drammatica, con il giubbotto di salvataggio che si slaccia, i due simboli rosa e pugnale – e il titolo dell'opera, che si vede in fondo al quadro, ben si sposano. La donna sembra gridare al mondo il suo dolore per liberarsi dai sentimenti oppressi, mentre stringe un giubbotto di salvataggio. Il mal d'amore è un'emozione molto forte che molte persone conoscono dalla propria esperienza. Per non affogare nella palude della malinconia, hai bisogno di un giubbotto di salvataggio in senso associativo, che ti ridà energia e ottimismo. Tuttavia, l'immagine può anche essere intesa come una metafora di una persona in un incidente aereo sull'acqua. Il giubbotto di salvataggio potrebbe forse salvarli dall'affondamento. In questo esempio di immagine, la complessità di MIRs opere, che è caratteristica della sua arte.

MIR ha per tutta la sua carriera artistica, simile a Kasimir S. Malevich, con il suo concetto di suprematismo, sviluppò il suo stile pittorico personale Inforealismo, sviluppato. Per fare ciò, utilizza forme di design che hanno gli attributi essenziali dei pittogrammi e trasmettono temi complessi che portano ad associazioni nello spettatore e ci incoraggiano a affrontarli. 

MIR adotta un approccio artistico ai pittogrammi, che in termini di stile non ricordano un design classico. Ma è anche un artista e non un grafico o un designer. Certo, l'ambiente è insolito se si assume l'attaccamento dei classici pittogrammi, ma poiché si tratta anche di presentare opere d'arte, il luogo dell'attaccamento si adatta di nuovo. Inoltre, l'artista ci ha lasciato raffigurazioni ben riconoscibili sulle pareti e sul pavimento che indicano chiaramente l'interno di un aeroplano. È possibile anche una lettura semplice e veloce dei motivi, anche se non tutte le interpretazioni possibili sono esaurite. Inoltre i giubbotti di salvataggio e le mascherine hanno la caratteristica di internazionalità, perché sono segni di protezione e sicurezza ben riconoscibili in tutto il mondo. I requisiti posti sui pittogrammi sono MIRs opere d'arte trasmettendo informazioni non solo tecniche ma anche psicologiche sui suoi motivi pittorici.

Prodotti non trovati

MIRLe opere di s si adattano molto bene al tempo frenetico e frenetico di oggi, perché si può assorbire rapidamente ciò che viene mostrato grazie allo stile semplificato e fattuale. Inoltre, la tipografia può essere letta abbastanza rapidamente se sei in grado di capire il russo. Per l'artista, ciò che è nascosto e misterioso nell'arte è importante. Nel migliore dei casi, le sue opere rallentano per un momento il destinatario e lo lasciano indugiare davanti alle sue immagini per un certo periodo di tempo. Solo quando lo fai e sei disposto a impegnarti contemplativamente con la sua arte, gli enigmi e i messaggi possono essere decifrati da lui. Questo non è sempre facile con la marea di immagini di oggi, ma vale molto la pena affrontarlo. Soprattutto quando ne apprezziamo la profondità e la magia MIRs inerente all'arte, voglio capire in una certa misura.

Stiamo ancora ronzando in aria con l'aereo, è atterrato in sicurezza o ci siamo schiantati? Non ci sono risposte certe ed ecco cosa Allaccia la tua cintura di sicurezza così incredibilmente eccitante e interessante.

Swell
Rayan Abdullah/Roger Huebner: Pittogrammi e icone. Duty o freestyle?, Magonza 2005.
Tino erba: carattere di progettazione. A proposito di scrittura e design, Zurigo 2008.
Boris Rohrl: Il realismo nelle arti visive. Europa e Nord America dal 1830 al 2000, Berlino 2013.
Patrick Roessler: NUOVE TIPOGRAFIE. Bauhaus e altro: 100 anni di design grafico funzionale in Germania, Gottinga 2018.